ASI: NUOVI SCENARI DOPO LA SFIDUCIA AL PRESIDENTE LOI

Spread the love

Si aprono nuovi scenari dopo la sfiducia che ha interessato il Presidente dell’Asi Roberto Loi e la quasi totalità dei consiglieri in carica all’Automotoclub Storico Italiano.
La vicenda prende origine da presunte molestie sessuali perpetrate ai danni di una dipendente della Federazione, la quale, in seguito alla denuncia delle stesse, sarebbe stata illegittimamente licenziata. Successivamente si sarebbe vista riconoscere il diritto al rientro sul posto di lavoro con pronunce della sezione specializzata del Lavoro del Tribunale di Torino. La predetta vicenda ha generato un clima di tensione che è stato la causa della sfiducia del Presidente Loi e del consiglio direttivo. Ne deriva che a gennaio si andrà alle elezioni con una molteplicità di pretendenti alla carica di Presidente, i quali saranno pronti alla candidatura come nuova guida federale. L’auspicio di tutti noi appassionati e soci del Club Auto d’Epoca Scalea & Motoretrò è che, a prendere la guida della federazione che ci rappresenta, sia una persona capace di portare l’ente federale fuori da questa empasse momentanea, causa di indiscutibile danno d’immagine per tutto il movimento motoristico italiano, con concrete ricadute sull’interesse dei club ferderati, nonchè ridargli il lustro e il prestigio che lo stesso ha sempre vantato dalla sua fondaizone.

Commenti chiusi